Come prevenire l’obesità infantile

Attualmente ci sono dubbi su come prevenire l’obesità infantile poiché è un concetto multifattoriale che porta a dover affrontare diverse cause.

Tuttavia, studi recenti determinano che le azioni per prevenire l’obesità infantile dovrebbero intervenire in:

Ambiente scolastico:
Questo mezzo svolge un ruolo chiave nella prevenzione primaria. Programmi scolastici multiformi che promuovono sia l’attività fisica che la modifica della dieta e si concentrano sui comportamenti sedentari possono contribuire a ridurre la prevalenza dell’obesità negli scolari e in particolare nei bambini.

Attività fisica:
Ci sono risultati promettenti che puntano verso l’efficacia di concentrare gli interventi su un unico obiettivo, il controllo del comportamento sedentario nei bambini promuovendo una vita più attiva.

La famiglia e il suo ambiente:
Il coinvolgimento della famiglia e in particolare i programmi di cambiamento comportamentale in cui i genitori agiscono come agenti di cambiamento, modificando i propri stili di vita, sono più efficaci di quelli mirati esclusivamente ai cambiamenti comportamentali nei bambini. Quindi possiamo concludere che se il bambino si sente accompagnato dal cambiamento sarà molto più facile e sopportabile.

Salute ambiente:
La scelta di un buon specialista è fondamentale per prevenire l’obesità infantile. Un professionista della salute aggiornato che comprende sia la nutrizione che la psicologia pediatrica si avvicinerà meglio di uno che non è aggiornato sugli ultimi studi nutrizionali.

Linee guida su come prevenire l’obesità infantile
Quindi e dato che l’obesità infantile è un problema che copre molti concetti indicheremo alcune linee guida da seguire per prevenire l’obesità infantile in modo più efficace:

Migliorare i modelli alimentari sani:
Importanza dell’allattamento al seno e una corretta introduzione del cibo ai bambini in base alla loro età.
Rispetta l’appetito dei bambini e non costringerli a nutrirsi.
Limitare il consumo di alimenti densi di energia,come snack e prodotti da forno industriali trasformati, ecc., e bibite zuccherate.
Fare una dieta equilibrata con un adeguato consumo di grassi, frutta e verdura (piramide alimentare).
Incoraggiare la pratica dell’esercizio fisico su base regolare riducendo le attività sedentarie come guardare la TELEVISIONE, giocare ai videogiochi, il computer… limitandoli ad un massimo di 1 o 2 ore al giorno.
Coinvolgere tutta la famiglia nelle attività consigliate. È molto importante promuovere stili di vita sani e dare un esempio di questo, poiché il bambino si sentirà accompagnato nel suo processo oltre a non sentirsi escluso.
Prendi in considerazione le possibilità dell’ambiente. L’obiettivo di come prevenire l’obesità infantile è principalmente quello di promuovere e modellare atteggiamenti positivi verso l’alimentazione e l’attività fisica evitando di concentrarsi tanto sul peso corporeo al fine di alleviare gli effetti negativi come i disturbi alimentari.
Conclusioni su come prevenire l’obesità infantile
Poiché l’obesità infantile è un problema crescente, dobbiamo adottare un approccio con una prospettiva multidisciplinare, multisettoriale e multifattoriale. Il deficit di consapevolezza sociale è possibile combatterlo solo ponendolo come un vero problema di grande portata e gravi conseguenze a cui tutti dobbiamo contribuire, non solo il bambino e il medico, ma tutto il loro ambiente poiché in qualche modo ne siamo anche responsabili.

Quindi, l’obiettivo principale sarebbe quello di rendere i bambini sempre più consapevoli migliorando la loro qualità della vita e del cibo, educandoli e addestrandoli ad acquisire abitudini sane.

Lascia un commento