Oli naturali per massaggi, lezioni e preparazione

Gli oli 100% naturali idratano, donano elasticità, rigenerano, ammorbidiscono, nutrono la pelle e sono una magnifica base per aggiungere gli oli essenziali che sono preferiti, non producono alcun tipo di irritazione sulla pelle e la sua applicazione rafforza le difese dell’organismo.

I benefici degli oli da massaggio naturali sono infiniti. Deve sempre essere preso in considerazione l’uso di oli da massaggio senza conservanti e senza additivi chimici.

Da quando vengono usati gli oli?
Gli oli naturali per massaggi erano già usati in tempi antichi, facenti parte anche dei rituali di bellezza di diverse culture.
Erano già usati dagli egiziani, dagli aztechi, dai greci e da altri.

A seconda della cultura veniva usata l’una o l’altra: gli aztechi usavano Jojoba, i greci usavano l’olio d’oliva, le donne arabe usavano l’olio di Argan, le tribù africane usavano il burro di Karitè, ecc.
Sono alcuni esempi di ciò che l’uso di oli da massaggio e usi cosmetici in diverse culture ha significato e significa.

Cos’è un olio di base?
Qualsiasi olio di base (mandorle dolci, Karitè, Jojoba, ecc.), oltre ad avere proprietà benefiche per la pelle, serve come olio veicolare per poter aggiungere oli essenziali.

Questi devono essere trasportati da un olio vettore o base che li aiuta a penetrare nel flusso sanguigno.

Quali sono i migliori oli base?
Anche se ci sono molti oli naturali per i massaggi che evidenzieremo.

Olio di mandorle dolci:

È un ottimo ammorbidente e idratante per tutti i tipi di pelle, ma soprattutto per quelli secchi e traballanti.
Fornisce elasticità alla pelle.
Ha grandi proprietà anti-infiammatorie.
Effetti lenitivi sulla pelle irritata.
Ritarda la comparsa di segni di invecchiamento.
È, senza dubbio, uno degli oli da massaggio più usati.
Burro di karitè:

Il burro di karitè previene la formazione di smagliature in gravidanza.
Nutre, rigenera e ammorbidisce le rughe.
Ideale per pelli molto secche e problemi della pelle (psoriasi, eczema, ecc.)
Olio di germe di grano:

Fornisce una grande quantità di vitamina E alla pelle, con proprietà antiossidanti e anti-invecchiamento.
Ideale per trattare la pelle invecchiata o secca, con mancanza di elasticità.
Olio di sesamo:

La sua ricca composizione in acidi grassi essenziali lo rendono ideale per rivitalizzare la pelle e applicarla nei trattamenti contro la flaccidità.
È gli oli da massaggio preferiti in Ayurveda in quanto nutre la pelle e ha effetti sedativi sul sistema nervoso.
Gli oli essenziali possono essere aggiunti all’olio di base?
L’uso di oli essenziali per i massaggi migliorerà sempre l’effetto di questo massaggio, cioè un esempio: se usiamo alcune gocce di olio essenziale di camomilla e olio essenziale di maggiorana su una base di olio di mandorle dolci per eseguire un massaggio alla schiena, ci avvantaggeranno con i loro effetti antinfiammatori e rilassanti muscolari.

Qual è il giusto rapporto per preparare oli da massaggio naturali?
Per 100 ml. di olio di base (mandorle, sesamo, jojoba, ecc.) aggiungeremo, in generale, un massimo di 60 gocce di oli essenziali (possono essere oli diversi)

Per piccole quantità di oli da massaggio possiamo tenere presente che per un cucchiaio di olio vegetale, aggiungeremo 6 gocce di olio essenziale.

Olio da massaggio per dolori muscolari

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.